Diagnosi Energetica

Crediamo fermamente che prima di tutto si debba intervenire sul risparmio dell'energia intervenendo sulle fonti di consumo della stessa e sui punti critici che ne determinano la dispersione.
In Italia, l'utilizzo di energia da fonti fossili può equamente essere diviso tra riscaldamento, autotrazione e consumo elettrico: porsi l'obiettivo di ridurre le perdite termiche degli edifici e quelle elettriche è un obiettivo che non comporta cambiamenti sostanziali dei nostri stili di vita, ma che anzi genera benefici sia economici, per i minori consumi, che ambientali, per le minori emissioni.
Il nostro compito è quello di aiutarvi a comprendere quali interventi producano realmente beneficio. Questo lo otteniamo proponendo una Diagnosi Energetica delle vostre utenze, grazie alla quale potremo fornirvi una serie di consigli di come rendere più efficienti i vostri impianti elettrici e di riscaldamento.
Una volta fatto questo ed indicato il possibile risparmio che questi interventi possono generare (normalmente una riduzione del 30% dei consumi è un traguardo possibile), potremo suggerire quale tecnologia sia la migliore per ridurre il costo della bolletta energetica.

Una volta evidenziati i risparmi che questi interventi possono generare, verrà redatta una valutazione economica della tecnologia che può essere installata per ridurre il costo della bolletta elettrica e termica.
Si prenderà in considerazione, nel caso di unità multifamiliari, condomini o complessi residenziali del tipo villette a schiera, l'adozione di impianti di microcogenerazione, mentre per unità singole, dove possibile suggeriamo di sfruttare calore geotermico in abbinamento con un impianto fotovoltaico.
I professionisti di Greeny sono autorizzati per il rilascio di certificazione energetica dell'edificio e dell'impianto termico come da obbligo per legge.
Con l'ausilio di un software di analisi dei punti energivori delle aziende o p.a., siano essi elettrici o termici siamo in grado di rilevare in tempo reale l'andamento dei consumi dandone immediata visualizzazione permettendo così di intervenire sui picchi e gli sprechi.
La quantità di dati che si possono acquisire offre l'opportunità di riconsiderare, grazie anche alla flessibilità ed implementazione del sistema, l'organizzazione dei tempi di utilizzo e di consumo delle fonti energivore, generando anche importanti risparmi in termini economici.

Nell'ultima fase di diagnosi potremmo analizzare quali siano gli interventi sull'edificio o sugli impianti, nonchè valutare quali siano le migliori tecnologie da adottare per la produzione di energia da fonti rinnovabili, valutandone anche la sostenibilità economica.

 

PRIVATI

In fase preliminare si eseguirà:
Analisi dei consumi elettrici e termici (bollette Gas e Luce);
Diagnosi dell'impianto termico;
Check-up dell'impianto elettrico.

In particolare per l'impianto termico:
Controllo della caldaia e punti di diffusione;
Analisi della dispersione termica dai cassonetti e dai punti radianti;

Per l'impianto elettrico:
Verifica degli elettrodomestici e dei loro consumi;
Controllo dei punti di illuminazione;
Controllo degli stand-by.

 

AZIENDE E PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Le fasi di attuazione sono solitamente strutturate come segue:
1. Monitoraggio e rilevazione dei consumi energetici diversificati
2. Analisi dei dati ottenuti e prima individuazione dei possibili interventi
3. Valutazione dei benefici generati.
4. Implementazione del sistema

I vantaggi di questo approccio sono molteplici:
Riduzione intelligente dei consumi primari
Ottimizzazione dei flussi energetici
Abbassamento dei costi di approvvigionamento